martedì 29 maggio 2012

E ancora non finisce (Nata Ieri)

Avrei voluto farmi un post completo di spiegazioni su come ho fatto i fiocchi nascita che seguono, per cercare di tornare alla normalità anche su questo blog. Lo stavo preparando ieri sera, poi l'ho lasciato sospeso perchè cascavo dal sonno.
La scossa di stamattina mi ha fatto tornare in pochi istanti a quella domenica mattina, e di voglia di descrivervi passo passo quello che ho fatto per oggi non ne ho. Però mostrarveli, visto che li avevo caricati, non costa nulla. Oltretutto sono l'unica cosa che mi rende felice in questi giorni. Questo è quello che avevo iniziato a scrivere:

In mezzo al caos e all'insicurezza di questi giorni, in mezzo alla "zona rossa" del paese ecco che spunta un fiocco rosa. Siamo diventati zii e nonni. É nata la nipote!
Sabato verso sera finalmente the Big Brother Andrea ci ha chiamati per annunciare la nascita della sua piccola Alessia. Auguri dagli zii e dai nonni!
Siamo subito corsi fuori a mettere il fiocco nascita. Questo qui sotto lo avevamo preparato giorni addietro, prima del sisma, con materiale di riciclo. 


Avremmo voluto farne uno per casa di mio fratello, ma avevamo: a) finito ogni cosa rosa in casa. b) non sapevo dove andare a pescare un negozio aperto in zona che vendesse tulle e cose varie.
Così siamo andati a prendere un fiocco dalla fiorista, ma per aggiungere un tocco personale abbiamo fatto una piccola coccarda rosso nera. Indovinate di che fede è il padre? 


Il mio pensiero và alle vittime di oggi e alle loro famiglie. Pregando che i dispersi siano ritrovati presto e vivi.
Un abbraccio forte.

mercoledì 23 maggio 2012

Dopo terremoto (Ritorno al futuro - Parte terza)


Una parte del fango che ci aveva invaso il portico,  dopo che l'aqua del sottosuolo
ha sollevato il pavimento di 5 centimetri buoni. Qui vedete
la credenza dopo aver spalato per ore.

Innanzitutto ringrazio chi si è preoccupato per noi e li rassicuro.

giovedì 10 maggio 2012

Prima e dopo/Credenza vintage: come verniciarla/Ritorno al futuro - Parte seconda



Rieccomi con la seconda parte (luuuunga e noiosa) del rifacimento della credenza, per chi se la fosse dimenticata eccola qui di nuovo:


Avevo in casa un po' di barattoli iniziati o quasi finiti di smalti sintetici, tutti ben conservati, e ho selezionato i colori che volevo usare. Come idea di base avevo pensato il verde, ispirato sia dallo sgabello che dalle cassette fatte l'anno scorso ma in una tonalità molto chiara, e così ho mescolato vari barattoli fino ad ottenere questo caldo verde pastello. La mia intenzione era anche dare un effetto rovinato/usurato proprio ispirato sia dallo sgabello che dalle cassette, ma in corso d'opera ho cambiato idea, un po' per cause di forza maggiore.

Dopo avere smontato le ante e scartavetrato tutta la superficie sono quindi passata alla verniciatura.



martedì 8 maggio 2012

Prima e dopo/Credenza vintage: come ripararla/Ritorno al futuro


Salve a tutti! Sono stata un po' impegnata in questo mese, stanno svuotando la casa accanto alla mia e mi hanno regalato vagonate di lana, gomitoli e matasse che ho svolto, lavato e asciugato, più diverse rocche, e ora tutto ciò è stipato in svariate scatole; ho inoltre portato a casa un tavolino e una credenza (che non è quella di questo post) e aspettano solo di essere rimesse a nuovo. Nel frattempo ho rifatto la faccia a questo "pezzo da bruciare" (secondo mia madre), una credenza che è rimasta sotto il portico per anni e anni e anni, che non è mai stata gradita in casa se non dai gatti, che come potete vedere le fanno la guardia. Non ha funzionato molto bene visto che l'ho stravolta.

In questo post faccio vedere come l'ho riparata, nel prossimo spiegherò la verniciatura.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Visualizzazioni totali